0

Build Number su Android: come interpretarlo.

Build Number

Dopo aver letto paradossali e spesso creative interpretazioni di tale significativo valore, ho deciso di porre chiarezza riguardo questo argomento.

Partiamo subito col dire che il build number – tradotto sommariamente in italiano con numero build è un codice alfanumerico associato ad una specifica release del sistema operativo Android.

Per interpretarlo al meglio, astraiamo ad esempio il build number della versione 4.2.1, l’ultima attualmente disponibile JOP40e scomponiamo i vari fattori di cui è formata:

J = la “famiglia” a cui appartiene la release:

    • G = Gingerbread
    • H = Honeycomb
    • I = Ice Cream Sandwich
    • J = Jelly Bean
    • K = Key Lime Pie (?)

O = “branch” esatto su cui la release si basa. Convenzione vuole che il branch base con cui una nuova versione di Android è rilasciata è solitamente e varia in seguito a revisioni.

P40 = la data esatta di rilascio. La lettera identifica i quarti e la doppia cifra identifica i giorni dall’inizio del quarto.

P è identificato quindi con Q4 2012; 40 vuol dire 40 giorni dopo ottobre quindi – se non ho sbagliato i calcoli – è il 9 novembre 2012.

Per comodità ho creato una tabella esplicativa:

QuartiAndroid

Spoiler »

Cosa succederà dal Q3 2015? Forse si inizierà con A1, B1 oppure sarà il momento di variare il sistema utilizzato.

D = versione “individuale” associata al build number. In pratica è utilizzata in caso di minor update (come ad esempio la mancanza del mese di dicembre…) e parte sempre dal valore A che di solito è omesso.

Spero che ora vi sia tutto più chiaro!

Andrea Venditti

CEO, SEO e Webmaster del sito web in cui stai leggendo questo messaggio.