1

[GUIDA] Installare permessi di Root su Nexus

Visto che sono un po’ stanco di continue domande su come effettuare il root di un dispositivo Nexus (Galaxy, 4, 7, 10), vi pubblico oggi il vademecum del perfetto rootatore.

Non farò ausilio di alcun toolkit così imparerete anche voi a maneggiar uno strumento potente come l’Android Debug Bridge aka ADB.

Prerequisiti:

  • Dispositivo Nexus Oem Unlocked con rom stock e Debug USB abilitato;
  • Driver ADB e Fastboot installati: download;
  • Custom Recovery (TWRP) per il proprio dispositivo: download;
  • Pacchetto root: download;
  • Eseguibili ADB e Fastboot per Windows: download;

Dando per assodato che siete su os Windows e sappiate installare manualmente un driver, scaricate tutti i files indicati nei prerequisiti e partiamo quindi con la procedura:

1. Collegare il dispositivo via USB e copiate il pacchetto appena scaricato SuperSu.zip nella memoria di massa;

 

2. Estraete in una cartella il pacchetto ADB_Fastboot_Windows.zip, in uno spazio vuoto della cartella premete shift + tasto destro mouse e selezionate “Apri finestra di comando qui” e vi si aprirà quindi il prompt dei comandi in quella posizione. Per controllare che tutto funzioni e che il dispositivo è riconosciuto dal pc in modalità adb diamo il comando:

adb devices

 

Se vi compare un messaggio simile a:

List of devices attached 
0123123123123 device

 

Tutto è andato secondo i piani e il dispositivo è correttamente riconosciuto dal pc.

 

2.1. Prima di continuare è necessario tuttavia procedere allo sblocco del dispositivo (Oem Unlock) per poter accedere e flashare la Custom Recovery. Se avete fatto già questo passaggio proseguite oltre. Lo sblocco causerà un reset di tutti dati presenti sul dispositivo quindi fatevi un bel backup.

Per sbloccarlo digitiamo nel prompt dei comandi:

adb reboot bootloader

 

attendiamo che si sia avviato, digitiamo poi:

fastboot oem unlock

 

e seguiamo la procedura guidata.

In teoria tale procedura invalida la garanzia ma in caso di bisogno si può tranquillamente ripristinare lo stato originale con il comando:

fastboot oem unlock

 

 

3. Flashiamo ora la Custom Recovery. Dopo aver scaricato il .img compatibile con il nostro dispositivo dal link presente nei prerequisiti, collochiamolo nella cartella dove sono presenti gli eseguibili adb e fastboot. Non utilizzate immagini recovery non adatte al vostro dispositivo, potreste causare serissimi danni!

Avviamo quindi il dispositivo in modalità bootloader con il comando 

adb reboot bootloader

 

e diamo il comando

fastboot flash recovery nomefilerecovery.img

 

Avviamo quindi la recovery selezionando la voce “Recovery” con i tasti volume.

 

 

4. Installiamo il pacchetto root. Appena avviata la recovery TWRP, selezionate la prima voce “install”, navigate fino alla posizione nella memoria di massa in cui avete copiato il pacchetto UPDATE-SuperSU-v1.45.zip e proseguite con l’installazione.

Se non vi sono errori, possiamo riavviare il dispositivo cliccando su “reboot”.

Importante. Ad ogni avvio la rom stock di Android ripristinerà la recovery stock sovrascrivendo la TWRP precedentemente installata ad ogni avvio, probabilmente già l’ha sovrascritta visto che avete riavviato. Per evitare ciò in futuro diamo i comandi:

adb shell
su [acconsentite sullo smartphone]
mv /system/recovery-from-boot.p /system/recovery-from-boot.p.bak

 

Ora reinstalliamo la recovery – come indicato sopra – che sarà tuttavia permanente.

Il vostro Nexus è ora rootato e troverete tra le applicazioni l’app SuperSU che gestirà i permessi per le applicazioni.


logo-app
App Name
Codingcode
Free   
qrcode-app

 

 

#nerdalert – Opzionalmente potete installare l’app BusyBox ed Emulatore Terminale per avere a disposizione sul vostro Android un vero terminale linux.


logo-app
App Name
Stephen (Stericson)
Free   
qrcode-app


logo-app
App Name
Jack Palevich
Free   
qrcode-app

Andrea Venditti

CEO, SEO e Webmaster del sito web in cui stai leggendo questo messaggio.