4

LG Nexus 4 | Impressioni dopo (sole) 48h

LG Nexus 4

 

Da circa 2 giorni posso già trarre le prime conclusioni riguardo il mio ultimo acquisto tedesco: l’LG (Google) Nexus 4.

Parto subito col dire che le primissime impressioni sono positive, lo smartphone si presenta esteticamente benissimo: costruzione solida, nessuno scricchiolio, materiali nobili che forse peccano solo di leggera mancanza di grip. Il vetro posteriore è una goduria allo sguardo, l’effetto ottico del particolare reticolato fotosensibile tende a far incantare il possessore alla ricerca della giusta angolazione rispetto alla fonte di luce per poter giovare di tal gioco di luce.

Alla prima accensione – provenendo da un Galaxy Nexus – ho notato che il display ha ovviamente colorazioni meno sature e contrastate ma si avverte la naturalezza e l’effettiva fedeltà degli ormai noti colori del sistema Android soprattutto con le 50 sfumature del colore grigio. Il bianco è decisamente più fedele e perfino più brilllante e – sempre rispetto al super Amoled del GN – si nota un maggior “carico” del color rosso rendendo più calda la nota freddezza degli schermi IPS. Analizzando ulteriormente lo schermo, i 320 PPI (Pixels per inch) giovano notevolmente allo sguardo, il display è dettagliatissimo e – essendo miope e vedendo benissimo da vicino – non riesco ad invididuare i pixel ad occhio nudo come su Galaxy Nexus. Inoltre, per chi sente la mancanza di uno schermo Amoled e soprattutto del nero, esistono numerose applicazioni e kernel in grado di impostare, saturare, gammare lo schermo a nostro piacimento, possedere un Nexus ha anche i suoi vantaggi. Lo schermo è quindi promosso.

 

LG Nexus 4 - Impostazioni

Info sul sistema

Passiamo ora al sistema operativo ed a come si comporta; sintetizzando con una parola la mia impressione, mi sento di utilizzare il termine “fulmine”. Il processore Qualcomm Snapdragon S4 affiancato da ben 2Gb di ram è prestantissimo, non ho mai avuto e provato uno smartphone Android con tale fluidità e potenza: è infatti in grado di surclassare nettamente il già ottimo Tegra 3 del mio Nexus 7.

Tutte le operazioni risultano fluide e immediate, non ho notato alcun rallentamento se non qualche indecisione sulla schermata di blocco che – forse a causa di un particolare widget o forse no – ha perso alcuni colpi rallentando di qualche secondo la fase di sblocco. Per il resto è velocissimo, perfino il browser Chrome (notoriamente laggoso su qualunque Android) fa scorrere ogni pagina web come il velluto.

 

Analizzando ulteriormente il comparto hardware e nello specifico il comparto dedicato alla multimedialità, la fotocamera ha una buona qualità ma nulla di esaltante. La qualità degli scatti è buona, i colori sono bilanciati e la messa a fuoco è precisa ma non aspettiamoci troppo da tali (ottime) ottiche che seppur siano Sony, a causa delle meccaniche LG, la fotocamera non garantisce certo prestazioni da capogiro. Ottima la modalità HDR e decisamente buoni i video 1080p a 30fps.

L’output audio tramite cuffie è buono, non vi è alcun problema nella riproduzione come il fruscio metallico così tanto blasonato, forse è un problema legato al primo stock prodotto (il mio è di gennaio). Volume in chiamata alto, forse fin troppo.

Come ultima analisi, la durata della batteria da 2100 mAh sembrerebbe essere discreta, a fine giornata sono riuscito ad arrivarci. Tuttavia essendo al terzo ciclo di ricarica vorrei approfondire di più la questione ed essere più preciso, probabilmente rivelerò le mie impressioni nei prossimi giorni su Twitter.

 

 

Mi reputo soddisfatto dell’acquisto ed in sintesi, ecco i pro ed i contro che ho individuato:

 

PRO

  • Ottimi materiali e design. Finalmente un Nexus con poca plastica.
  • Processore e comparto hardware: l’user experience ne giova notevolmente. Veloce e fluido in qualsiasi circostanza.
  • È un Nexus. Google Experience vuol dire software estremamente ottimizzato, supporto longevo ed aggiornamenti rapidi.
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo. Prezzo competitivo per uno smartphone di fascia alta, se non altissima.
  • Led di notifica multicolore. Merita di essere incluso nei pro, personalmente lo adoro.

 

CONTRO

  • Vetro posteriore apparentemente fragile, necessità di una pellicole protettive e/o bumper. A meno che non siate hipster e cercate un Nexus dall’aspetto vissuto.
  • Difficoltà nel reperirlo in Italia. Ci sono molti metodi alternativi per acquistarlo e per fortuna anche alcuni medio/piccoli shop online italiani si stanno attrezzando.
  • Batteria non rimovibile.

Andrea Venditti

CEO, SEO e Webmaster del sito web in cui stai leggendo questo messaggio.