9

OnePlus One | La mia esperienza con l’assistenza e RMA

L’ultimo mio articolo risale a più di un anno fa, lo so bene. Ho un mare di bozze in sospeso e nemmeno un articolo completato. 92 minuti di applausi a me stesso. Sono cambiate davvero tante cose dalla data dell’ultimo articolo pubblicato. In questo tempo di apparente assenza, sono alquanto un’altra persona: non trollo più come un tempo, le twitstar non mi insultano più, le sorelle dei personaggi famosi non mi calcolano più.

Dopo questa dovuta introduzione, si riprende con gli argomenti da nerd ed oggi vorrei raccontarvi la mia esperienza con l’assistenza OnePlus (sì, da qualche mese ho mandato in pensione il mio amato Nexus 5 che ora giace nella borsetta di mia sorella). In giro sui forum se ne leggono veramente di tutti i colori, gente che ha ricevuto scalda vivande OnePlus™ al posto del suo One e chi c’ha trovato i selfie dei Marò.

… Bene, dico subito che la mia esperienza è stata particolarmente positiva.

Il motivo del RMA

Ho aperto un ticket di assistenza il giorno 25 giugno (era un noioso pomeriggio di fine giugno e mi annoiavo appunto) facendo notare la presenza di polvere all’interno del sensore della fotocamera. Dopo aver aperto la cover posteriore infatti mi sono accorto che non potevo pulirla senza manomettere il bollino bianco che copre una delle viti da svitare la cui rimozione invalida la garanzia, sennò avrei provveduto autonomamente. Inoltre il mio OnePlus One soffriva di un odioso alone giallo che copriva gli ultimi 3cm dello schermo, motivo in più per tentare una sostituzione.

Dopo un paio di ticket scambiati con gli operatori che man mano salivano di “grado” arriviamo al messaggio di Jelly che mi scrive:

Richiesta foto

 

Imbracciata la mia reflex ho subito scattato le foto richieste ed attendo le solite 5-10 ore tra una risposta e l’altra (forse a causa del fuso orario).

 

Polvere nel sensore

 

Dopo aver inviato la foto richiesta, due giorni dopo mi chiedono di organizzare un set fotografico per le foto del dispositivo (forse per accertarsi che lo tratto bene e che non mi cade nel cesso quotidianamente?).

Richiesta foto 2

 

Arriviamo poi al 2 luglio quando mi arriva questa risposta, comunicandomi che in base al problema riscontrato ho diritto alla sostituzione (proprio in quel momento ho disattivato il bot che spamma #opomerda in giro per i forum del webbe).

 

RMA

 

La spedizione

Da come potete leggere, sono riportate in dettaglio le varie fasi del processo di RMA che tutto sommato è abbastanza standard (sicuramente non è Amazon). Dopo aver confermato i miei dati personali, procedo quindi a prenotare il ritiro il giorno 6 luglio. Il giorno successivo il mio One parte per Londra e viene ricevuto il giorno venerdì 10 luglio. Mi confermano quindi nella stessa giornata che il dispositivo è stato ispezionato e non sono state trovate manomissioni, immediatamente sul mio account compare l’ordine del device sostitutivo e della pellicola di vetro temperato che avevo applicato in precedenza (!!!). Sì, avete letto bene, mi hanno regalato un’altra pellicola. A quel punto dalla gioia ho disattivato la mia botnet che DDoSsava 24/7 i server del forum di OnePlus.

Lunedì 13 luglio mi viene spedito il nuovo One ed il 16 luglio è finalmente tra le mie mani e posso scaraventare nel cassetto il Lumia 925 che ho usato (e che mi ha fatto esaurire) in questi giorni.

Il nuovo OnePlus One

Ricapitolando, in circa due settimane il tutto si è risolto per il meglio tuttavia ho notato un piccolo/grande cavillo nelle loro comunicazioni riguardo il dispositivo che mi arriverà:

 

Refurbished

 

A quanto pare potrebbero utilizzare One ricondizionati quindi ho chiesto se utilizzassero effettivamente dispositivi non nuovi:

refrurbished 2

 

 

Rassicurato dal fatto che almeno li accendono e li testano prima di spedirli, dormo comunque sogni tranquilli e con un po’ di ansia mi affretto a scartare il pacco consegnatomi da DHL. Con somma incredulità, il dispositivo è nuovo. L’ho ispezionato per almeno 1h in ogni pertugio e non ho trovato un solo micro graffio che potrebbe far pensare ad un telefono usato in precedenza. Inoltre, lo schermo ha ora colori meno “freddi” e finalmente ADDIO ALONE GIALLO IN BASSO. L’unica cosa strana è che mi è arrivato con una versione test di Cyanogen OS con una baseband un po’ strana, ovviamente nessun problema a sbloccare il bootloader e flashare Oxygen (meglio una rom stitica che una piena di cacate).


Che dire, è stata un’esperienza soddisfacente e un plauso ad OnePlus che mi ha sostituito il telefono per un difetto non proprio passabile in garanzia (ovvio che non l’ho posizionata io la polvere ma è comunque teoricamente colpa del mio utilizzo quotidiano nel Sahara).

#opomerda

Andrea Venditti

CEO, SEO e Webmaster del sito web in cui stai leggendo questo messaggio.

  • Mario Moscato

    Qual’è l’indirizzo mail a cui hai scritto!? Vorrei sapere se secondo te per avere l’assistenza degli aver dovuto comprare per forza il cellulare nel sito ufficiale oneplus o no..

    • Ciao Mario, puoi inviargli un ticket all’indirizzo https://oneplus.net/it/support/ticket/submit. Purtroppo non so con precisione se con questo metodo coprono con la garanzia anche dispositivi non venduti direttamente da loro 🙁

      p.s. che problema riscontri?

      • Mario Moscato

        Surriscaldamento del device, non riesco ad aggiornare il sistema, quando mi è arrivato aveva installate app che portavano a malware e non si possono disinstallare ma al massimo disattivare e non funziona il fingerprint per il riconoscimento dell’impronta.. Ho il oneplus2

  • Michel Giordano

    Hai avuto problemi?
    Ti si rompe spesso?

    • Sinceramente no, da allora il telefono non mi ha dato alcunissimo problema hardware 🙂

      • Michel Giordano

        Bene perché stavo prendendo in considerazione l’idea di comprarne uno dato che il mio samsung si è rotto e ultimamente dava parecchi problemi, per esempio si surriscaldava, oppure crashava il software

        • Se riesci a trovarlo usato intorno ai 200€ è un telefono con prestazioni che ancora oggi fanno invidia a qualsiasi telefono di fascia media. Tutto gira benissimo, la batteria ti permette le solite 4 max 5 ore di schermo; poi gran merito all’abbondanza di ram abbondante e soprattutto alla memoria interna che è molto molto veloce (come avere un ssd super performante su un pc). Qualche bug c’è a livello software ma bisogna essere dei pignoli e non sono comunque bug che ne impediscono il corretto funzionamento. È comunque il mio unico telefono da 1 anno e mezzo e non me ne lamento poi tanto 🙂

          Ripeto, a 200€ usato potrebbe essere ancora oggi un ottimo acquisto

  • Vincenzo Pedalino

    ciao Andrea, tutto ad un tratto dopo un anno è comparso un alone giallo dal nulla scompare e riappare col variare della temperatura, aprirò un ticket a breve, qualche consiglio?

  • nidele

    Ciao Andrea, stavo considerando l’idea di trovare un oneplus a buon prezzo magari usato (anche se i prezzi tengono stranamente). confermi i tuoi giudizi positivi? provengo da un glorioso nexus 5 e vorrei ancora un android quasi stock che mi duri almeno due anni e mezzo